Menu
Pianeta

Sfilata Exquisite Gucci

La sfilata Exquisite Gucci promuove le best practice in tema di sostenibilità

Il 25 febbraio, in occasione della Fashion Week di Milano, la Maison ha presentato Exquisite Gucci, la prima sfilata dal vivo presso il Gucci Hub di Milano dopo due anni di pausa. In questa occasione, per la produzione e la gestione del debutto della nuova collezione di Alessandro Michele sono state seguite le best practice in tema di sostenibilità.

Il Gucci Hub di Milano è un edificio LEED (Leadership in Energy and Environmental Design) con certificazione Oro. In qualità di sistema di classificazione riconosciuto a livello internazionale per gli edifici green e simbolo del raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità, il LEED fornisce le linee guida per costruire ambienti salubri, altamente efficienti e convenienti in termini di costi. La gestione della sfilata è stata certificata dalla norma ISO 20121 e verificata da una terza parte indipendente. Considerato lo standard migliore della categoria, la norma ISO 20121 definisce gli aspetti ambientali, sociali ed economici di un evento in tutte le fasi della sua produzione e della relativa catena di approvvigionamento. Sin dalla prima sfilata internazionale certificata ISO 20121 in occasione della presentazione della collezione Primavera Estate 2020 della Maison nel settembre 2019, Exquisite Gucci reitera il costante impegno della Maison a favore della sostenibilità. Nel 2020, la certificazione ISO 20121 è stata estesa a tutte le presentazioni di Gucci, tra cui sfilate, eventi digitali e campagne pubblicitarie.

Dalla progettazione iniziale fino alla realizzazione, la maggior parte delle attrezzature e degli elementi di produzione per la sfilata Exquisite Gucci sarà riutilizzata o donata a terze parti. Altri materiali sono invece stati affittati. Il principio di circolarità nella produzione di spettacoli, al fine di garantire una seconda vita ai materiali di scena, è un obiettivo a lungo termine della Maison. Gucci ha collaborato con La Réserve des Arts e Spazio Meta per riutilizzare in modo creativo i materiali della sfilata Exquisite Gucci.

Sul set sono state adottate ulteriori best practice in tema di sostenibilità, ad esempio la gestione, la raccolta, lo smistamento e il riciclaggio dei rifiuti mediante contenitori per il riciclaggio a flusso singolo. Il catering ha offerto cibi crudi naturali e biologici con imballaggi e posate plastic-free. Gli avanzi sono poi stati donati alle associazioni benefiche locali. Per la sfilata sono state noleggiate anche fontane d’acqua e sono state fornite borracce in alluminio riutilizzabili al personale di produzione.

La sfilata è stata anche a impatto zero, conformemente all’impegno di Gucci per l’impatto ambientale zero in tutte le sue attività. A seguito degli sforzi volti a ridurre al minimo gli impatti ambientali, le restanti emissioni di gas serra dell’evento vengono misurate con il supporto di ReteClima, per coprire il trasporto e l’alloggio dei partecipanti (ospiti, dipendenti, produzione, modelli), il consumo energetico relativo ai materiali di scena e l’energia utilizzata durante la presentazione, il catering e gli elementi di comunicazione (inviti e regali). Tali emissioni si tradurranno nella protezione e nel ripristino di importanti foreste, mangrovie e biodiversità secondo il Natural Climate Solutions Portfolio di Gucci.

Scopri di più sulle sfilate sostenibili di Gucci.

Quattro modelli che percorrono la passerella a quadri bianca e nera della sfilata Exquisite Gucci con diversi look della nuova collezione. Lungo le pareti sono presenti specchi in stile parco dei divertimenti.
Quattro modelli che percorrono la passerella a quadri bianca e nera della sfilata Exquisite Gucci con diversi look della nuova collezione. Lungo le pareti sono presenti specchi in stile parco dei divertimenti.
Esplora gli altri argomenti
Post simili
previous slide
01 / 03
next slide