Menu
Persone

Gucci redigera’ il suo primo bilancio di genere

La Maison continua il suo impegno per generare un cambiamento positivo per le persone e per il pianeta

Un ulteriore passo nella direzione di un cambiamento positivo per le persone e per il pianeta. Sulla base dei principi di diversità, equità e inclusione, Gucci rivela l’adozione del bilancio di genere, uno strumento innovativo nel percorso verso una piena parità di genere. Ad annunciarlo, dal palco del Festival l’Eredità delle donne, kermesse fiorentina diretta da Serena Dandini su un progetto di Elastica e di Fondazione CR Firenze e che Gucci sostiene per il quarto anno consecutivo come main partner, è Antonella Centra, Executive Vice President General Counsel, Corporate Affairs & Sustainability di Gucci.

La pandemia ha accentuato problemi di disuguaglianza preesistenti. Per questo crediamo sia importante lavorare tutti insieme verso una direzione comune” ha dichiarato Antonella Centra.

Con il pieno supporto del nostro Presidente e CEO Marco Bizzarri, abbiamo deciso di intraprendere un percorso di analisi approfondita della nostra popolazione aziendale in Italia, redigendo il nostro primo bilancio di genere. Come fatto per la lotta al cambiamento climatico, riteniamo sia fondamentale agire ma dobbiamo essere consapevoli della situazione in cui ci troviamo per generare un vero cambiamento.

Il bilancio di genere è uno strumento innovativo, soprattutto nel settore privato. Ha come obiettivo quello di accompagnare e incentivare le imprese ad adottare policy adeguate a ridurre il gap di genere ed è parte del sistema nazionale di certificazione al centro della strategia per il “lavoro e inclusione” promossa dal Ministero delle Pari Opportunità e della Famiglia.

Quando si tratta di diritti non c’è concorrenza ma al contrario maggiore adesione porta un beneficio diffuso” ha concluso Centra, “auspichiamo che grazie all’iniziativa della Ministra Bonetti la certificazione di genere diventi una prassi.”

L’annuncio dell’adozione del bilancio di genere consolida l’impegno di Gucci per la promozione della diversità e la parità di genere e segue la recente firma del “The Women’s Forum CEO Champions Commitments”, il documento siglato da Gucci in occasione del Women’s Forum G20 Italy (Milano, 18-19 ottobre) per accelerare il percorso verso la “Zero Gender Gap”. Un impegno che la Maison ha condiviso con i “Ceo Champions” del Forum per sostenere concretamente l’empowerment femminile nella “She-Covery” del futuro.

Esplora gli altri argomenti
Post simili
previous slide
01 / 03
next slide