Menu

Summit virtuale 21 for ’21 di CHIME FOR CHANGE e The Meteor

Gucci e CHIME FOR CHANGE presentano 21 For ’21: Visions For a Feminist Future con la nuova piattaforma multimediale The Meteor

Il 18 maggio, un gruppo di attivisti, giornalisti e creativi di spicco si è riunito per condurre 21 For ’21: Visions for a Feminist Future, un summit virtuale in cui si parla di 21 visioni essenziali dell’uguaglianza di genere. Prodotto da The Meteor, una nuova piattaforma multimediale creata per ospitare opere femminili moderne e intersezionali, il summit ha messo insieme diverse personalità impegnate a favore dell’uguaglianza di genere, incoraggiando i partecipanti a interagire con i leader e a “ridisegnare” un mondo migliore, più giusto e più libero in tutti i settori, al di là di qualsiasi confine di genere e razza.

L’evento virtuale ha riunito uno straordinario gruppo intergenerazionale di leader, tra cui attivisti, artisti, atleti e non solo, che hanno offerto il loro contributo attraverso discorsi, monologhi, conversazioni, brevi filmati e altro ancora.

“Gucci è orgogliosa di sostenere 21 For ’21 attraverso la nostra campagna CHIME FOR CHANGE per aiutare ad amplificare e a celebrare la comunità di voci globali che si battono per un futuro dove vi sia uguaglianza di genere. Ci lasciamo ispirare dai leader visionari di tutte le generazioni e di tutto il mondo che chiedono un cambiamento decisivo, e vogliamo contribuire ad abbattere le barriere che impediscono a troppe donne, ragazza e persone non binarie di perseguire e realizzare i propri sogni.”

Susan Chokachi, Presidente e CEO, Gucci America

L’evento è stato presentato dall’attivista e media strategist Raquel Willis. Importanti femministe, attivisti e artisti, tra cui Sharmeen Obaid-Chinoy, Roxane Gay, Phill Picardi, Shantell Martin, Brittany Packnett Cunningham, Travon Free e Ilana Glazer hanno partecipato a discussioni approfondite su argomenti che vanno dal cambiamento climatico all’immigrazione, fino al futuro del caregiving e i diritti dei disabili. Tra i momenti salienti del summit ricordiamo l’esibizione di Regan Aliyah, con la sua canzone originale, “The Future”, e Gloria Steinem che si è unita alla poeta e attivista Amanda Gorman in una conversazione sul linguaggio.

Hillary Rodham Clinton ha condotto una tavola rotonda su come le donne stanno utilizzando le loro piattaforme per attirare particolare attenzione sulle donne, le ragazze e le persone non binarie delle comunità AAPI dopo un anno davvero traumatico per queste comunità. Alla discussione hanno partecipato Lana Condor, Sonal Shah e Amanda Nguyen.

“Siamo in un periodo storico in cui urge una riflessione, ovunque si guardi le donne e chi è al loro fianco stanno facendo passi avanti per inventare nuovi modi di pensare, lavorare e vivere. 21 For ’21 è stata un’occasione per riunire queste voci, tutte impegnate a ridisegnare un futuro in cui i nostri luoghi di lavoro, i nostri sistemi legali, le politiche climatiche e molto altro ancora siano al servizio di tutte le persone, indipendentemente dalla razza, dal genere o dallo stato di immigrazione.”

Cindi Leive, ex caporedattore di Glamour e membro fondatore di The Meteor

Durante la serata, Hafsat Abiola, Lorella Praeli, Reshma Saujani, Silvia Federici, Andraea LaVant, Meena Harris, Rumaitha al Busaidi, Paola Mendoza, Francia Marquez, Andrea James e Joy Buolamwini hanno discusso delle loro proposte di soluzioni per i principali problemi che le donne devono affrontare oggi: difficoltà della maternità, cambiamenti climatici, attacchi alla comunità AAPI, detenzione femminile e delle sfide che le donne devono affrontare nel campo della leadership e della tecnologia.

L’evento ha inoltre ospitato sezioni di Global Spotlight in cui attivisti da tutto il mondo, tra cui Yume Morimoto, DeLanna Studi, Eileen Huang, Maryangel Garcia-Ramos, Sage Dolan-Sandrino, Angel Sabah Khodir e Kulsum Shadab Wahab hanno condiviso le loro speranze per il futuro delle rispettive comunità.

I partecipanti a 21 For ’21 Hafsat Abiola, Sharmeen Obaid Chinoy e Sage Dolan-Sandrino fanno parte del consiglio consultivo di CHIME FOR CHANGE, mentre Yume Morimoto e Maryangel Garcia-Ramos sono collaboratori di CHIME Zine.

Ai partecipanti è stato inoltre offerto un programma istruttivo in cui sono delineati nuovi modi per continuare a partecipare al femminismo del futuro. All’interno del programma, femministe visionarie condividono le loro opere, come romanzi, podcast, articoli e non solo, che per loro indicano la strada verso un futuro più giusto e quali problemi il movimento deve saper affrontare per raggiungere questo traguardo.

Il summit integrale sarà disponibile per 30 giorni dopo il live streaming. Gli utenti possono registrarsi per accedere al video all’indirizzo 21for21.live.

Esplora gli altri argomenti
Post simili
previous slide
01 / 03
next slide