Menu

Artolution

Generare un cambiamento positivo attraverso forme d’arte collaborativa in comunità soggette a conflitti armati, violenza ed emarginazione sociale

Artolution è un’organizzazione internazionale pubblica no-profit fondata nel 2009 dagli artisti Joel Bergner e Max Frieder, allo scopo di incoraggiare un cambiamento sociale positivo attraverso forme d’arte che favoriscano la creatività, la partecipazione e la collaborazione all’interno di comunità critiche. Artolution si propone di dare voce agli artisti, ai giovani e alle comunità per trasformarli in agenti di cambiamento sociale positivo, esplorando questioni sociali e creando opportunità di dialogo costruttivo.

“Crediamo che la creazione di arte collaborativa sia un potente strumento per riunire comunità diverse di fronte a conflitti e disordini sociali e affrontare le sfide che stanno vivendo.”

Joel Bergner, artista e co-fondatore di Artolution

Attraverso la realizzazione di murales e sculture interattive, comunità diverse possono riunirsi in tempi critici e incerti per affrontare insieme le difficoltà. Artolution ha lavorato con comunità presenti in 30 paesi, dando vita a più di 400 progetti.

“Ci concentriamo sulla creazione di programmi attivi di arte pubblica a livello locale, educando artisti del luogo e insegnanti in tutto il mondo su come trasformare le loro comunità attraverso un impegno pubblico stimolante, l’assistenza creativa e la partecipazione cooperativa.”

Max Frieder, artista e co-fondatore di Artolution

Nell’ambito della collaborazione triennale con Artolution, avviata nel 2018, Gucci e CHIME FOR CHANGE supportano progetti artistici interattivi per promuovere pace e integrazione tra donne, giovani e famiglie provenienti da diverse comunità in tutto il mondo, tra cui rifugiati, ragazzi di strada, detenuti, persone con disabilità fisica o mentale e giovani che vivono in aree soggette a estrema povertà o conflitti violenti.

Trascrizione video

In occasione della Giornata mondiale del Rifugiato del 20 giugno 2018, e per celebrare questa collaborazione, Gucci ha dedicato i suoi ArtWall ad Artolution, che fa uso di arte pubblica visiva, tra cui murales e sculture sociali, ma anche altre discipline come la danza, la musica e il teatro.

A Milano, New York, Hong Kong e Shanghai, i Gucci ArtWall di Artolution erano delle riproduzioni delle creazioni artistiche realizzate dalle comunità in tutto il mondo. Gucci App offriva la possibilità di scansionare gli ArtWall e ottenere così informazioni sulla storia dei murales e su ciò che rappresentavano.

Leggi qui l’articolo pubblicato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità in occasione della Giornata Mondiale della Salute Mentale, sull’impegno di Artolution nel costruire la resilienza e portare avanti programmi di sviluppo psicosociale nelle comunità e nei campi di rifugiati Rohingya.

Per ulteriori informazioni sui progetti di Gucci e CHIME con Artolution e sul loro impatto, visita:

Post simili
previous slide
01 / 03
next slide