Menu
Pianeta

Marco Bizzarri riflette sulla strategia sostenibile adottata da Gucci con gli studenti dell’Università Bocconi

Marco Bizzarri dialoga con gli studenti del corso “Creating a Startup in the Digital and Sustainable Economy”, tenuto da Federico Marchetti all’Università Bocconi di Milano

Durante una speciale conferenza, organizzata nell’ambito del corso “Creating a Startup in the Digital and Sustainable Economy” del Professor Federico Marchetti presso l’Università Bocconi di Milano, il Presidente e CEO di Gucci, Marco Bizzarri, è intervenuto sul tema dell’impegno della Maison per raggiungere zero emissioni di carbonio e sui progressi per diventare un business più sostenibile. Di fronte a un pubblico di studenti internazionali, Bizzarri ha delineato il percorso intrapreso della Maison verso la sostenibilità, notevolmente accelerato da quando lui stesso ne ha preso le redini sette anni fa.

 

“Oggi tutti parlano di sostenibilità. Lo leggiamo ogni giorno sui giornali, sul Web e ne sentiamo parlare in TV.  Tuttavia, non molti dei suoi paladini sono completamente trasparenti, né trasformano le buone intenzioni in fatti”, ha affermato. Questo, ha spiegato, è il motivo principale per cui è stata realizzata la piattaforma Gucci Equilibrium, sulle tematiche dell’eco-consapevolezza e dell’impatto sociale: offrire una scelta ai consumatori e condividere le pratiche sostenibili di Gucci.

Dalla CEO Carbon Neutral Challenge e le iniziative di agricoltura rigenerativa alla promozione della circolarità e la creazione di materiali innovativi come Demetra, Bizzarri ha illustrato l’impegno della Maison per fronteggiare l’attuale crisi ambientale.

Ha inoltre sottolineato l’impegno di Gucci nel sostenere le piccole e medie imprese che rappresentano la vera e propria spina dorsale del “Made in Italy”, citando ad esempio il programma Sviluppo Filiere in collaborazione con Intesa Sanpaolo. Il primo capitolo di questa iniziativa, lanciato a maggio 2020, era stato progettato per aiutare queste imprese ad affrontare l’impatto della pandemia di Covid-19 e promuovere piani di crescita e di ripresa. Il secondo capitolo, presentato a luglio 2021, aveva lo scopo di favorire l’implementazione di pratiche etiche e responsabili nell’intera filiera produttiva della Maison.

Dopo la conferenza si è tenuta una vivace sessione di domande e risposte con gli studenti, in cui Bizzarri ha discusso di vari argomenti, tra cui il cambiamento della percezione dei consumatori sulla sostenibilità. “Perché i consumatori sono ancora così poco interessati all’acquisto di prodotti sostenibili?” ha chiesto uno studente. La risposta, ha replicato Bizzarri, è legata a un senso di accettazione da parte del consumatore e alla capacità di suscitare emozioni con motivazioni che riguardano la sostenibilità. “Mettere in discussione le norme e i comportamenti dei consumatori richiede tempo”, ha affermato. “Come azienda dobbiamo puntare alla sostenibilità come prerequisito per ogni nostro prodotto e al contempo attrarre i consumatori con la creatività: ecco perché stiamo lavorando all’implementazione di una strategia rigorosa”.

“Se esiste un’azienda in grado di suscitare queste emozioni”, ha riflettuto Marchetti, “quella è certamente Gucci.”

Fai clic qui per maggiori dettagli sugli argomenti discussi da Marco Bizzarri durante la conferenza.

Esplora gli altri argomenti
Post simili
previous slide
01 / 03
next slide