Pelle scrap-less

Il progetto «Scrap-Less», ideato da Gucci, mira alla riduzione degli scarti e degli sprechi di acqua, energia e sostanze chimiche nella catena di fornitura della pelle.

Tagliando prima del processo di concia le parti periferiche della pelle che non sono utilizzabili per la creazione dei nostri prodotti, riusciamo a trattare soltanto la parte di pelle effettivamente necessaria. Grazie a questo metodo siamo in grado di ridurre notevolmente gli sprechi, l’uso di sostanze chimiche e di acqua necessaria per la lavorazione del materiale. Inoltre, tale innovazione di processo, ci consente di ridurre le emissioni di gas serra, trasportando dalle concerie alle fabbriche soltanto la pelle che verrà effettivamente utilizzata.

Comparato con i metodi tradizionali, lo Scrap-Less ha ridotto in maniera significativa l’impatto ambientale generato dalla nostra produzione di pelle.

Nel 2018, 8 concerie sono state coinvolte nel progetto e hanno adottato questa ottimizzazione di processo raddoppiando i risparmi dello scorso anno come segue:

– riduzione del consumo di energia pari a 843.000 kW;

– riduzione del consumo di acqua e delle acque reflue pari a 10 milioni di litri;

– riduzione del consumo di sostanze chimiche pari a 145 tonnellate (tra cui 28 tonnellate di cromo);

– riduzione dei rifiuti pari a 66 tonnellate